Parrocchia di SS. Salvatore e S. Maria

Parrocchia

SS. Salvatore e S. Maria

Parola di Vita in PPS

Parola di Vita

Ogni mese in formato PPS

Centro Polivalente San Calogero

Centro San Calogero

Museo Siciliano delle Tradizioni Religiose

Parola di vita

(Cuvântul Vietii - Fra ord til live - Fjala për ta jetuar - Fra Ord til liv - Slowo Zycia - Palabra de Vida - Pawòl Lavi a - Woord van Leven - Az élet igéje - Palavra de Vida - Parole de Vie - Word of Life - Kalaam Hayat - Sabda Kehidupan - Wort des Lebens - Kataga ng Buhay - Az élet igéje - Kelma tal-Hajja - Livets Ord - LÔØI SOÁNG - Beseda Življenja)

03 - Parola di Vita - Marzo 2017 - Word of Life - Parole de Vie - Wort des Leben

Parola di Vita - Marzo 2017
  • Italiano      Parola di Vita Marzo 2017
  • Parola di Vita Gen4 -  Marzo 2017
  • Il video della Parola di Vita -   Marzo 2017 - letto da Redi Maghenzani

  • Arabo PPS -
  • Albanese  PPS - Fjala për ta jetuar -
  • Bielarusso - 
  • Bulgaria    PPS -  
  • Ceco - Czech republic PPS
  • Cinese PPS -
  • Coreano PPS -  
  • Croato - Hrvatski - PPS - Rijec za život - 
  • Danese - DK    PPS - Livets Ord -
  • Filippino PPS - Kataga ng Buhay -
  • Francese   PPS - Parole de Vie -
  • Giapponese PPS -
  • Haitiano PPS - Pawòl Lavi
  • Bahasa - Indonesia   PPS - Sabda Kehidupan -
  • Inglese   PPS - Word des Lebens -
  • Macedone 
  • Maltese    PPS - Kelma tal-Hajja -
  • Norvegese   PPS - Fra Ord til liv -
  • Olandese - PPS -Woord van Leven - F
  • Pakistan - Urdu    PPS - Kalam-e-Hayat -
  • Polacco - Polski - PPS - Slowo Zycia - 
  • Portoghese PPS - Palavra de vida -
  • Rumeno - Româna  
  • Russo - 
  • Sloveno - Slovenija   PPS - Beseda Življenja -
  • Spagnolo - Español    PPS - Palabra de vida-
  • Spagnolo - Latino-Americano PPS - Palabra de vida -
  • Tailandese   PPS -
  • Tanzania - PPS - Neno la uzima -
  • Tedesco PPS - Wort des Lebens -
  • Ungherese   PPS - Az élet igéje -
  • Vietnamita PPS - LÔØI SOÁNG -

 " ... lasciatevi riconciliare con Dio" (2 Cor5,20).

 

In tante parti del pianeta, cisono guerre sanguinose e che sembrano interminabili, e che coinvolgono lefamiglie, le tribù e i popoli. Gloria, vent'anni, racconta: "Abbiamo avutonotizia che un villaggio era stato bruciato e molti erano rimasti senza piùnulla. Con i miei amici ho iniziato una raccolta di cose utili: materassi,vestiti, alimenti; partiamo e dopo otto ore di viaggio incontriamo le personenella desolazione. Ascoltiamo i loro racconti, asciughiamo lacrime,abbracciamo, confortiamo… Una famiglia ci confida: "La nostra bambina era nellacasa che ci hanno bruciato e ci è sembrato di morire con lei. Ora nel vostroamore troviamo la forza di perdonare gli uomini che ne sono stati la causa!".

Anche l'apostolo Paolo ha fattoun'esperienza: proprio lui, il persecutore dei cristiani, ha incontrato sulsuo cammino, in modo totalmente inaspettato, l'amore gratuito di Dio, che poilo ha inviato come ambasciatore di riconciliazione in suo nome. E' diventatocosì testimone appassionato e credibile del mistero di Gesù morto e risorto,che ha riconciliato a sé il mondo perché tutti potessero conoscere esperimentare la vita di comunione con Lui e con i fratelli.3 E, attraversoPaolo, il messaggio evangelico ha raggiunto e affascinato persino i pagani,considerati i più lontani dalla salvezza: lasciatevi riconciliare con Dio!

Anche noi, nonostante gli erroriche ci scoraggiano o le false certezze che ci illudono di non averne bisogno,possiamo lasciare che la misericordia di Dio - un amore esagerato! - guariscail nostro cuore e ci renda finalmente liberi di condividere questo tesoro congli altri. Daremo così il nostro contributo al progetto di pace che Dio ha sututta l'umanità e sull'intera creazione e che supera le contraddizioni dellastoria, come suggerisce Chiara Lubich in un suo scritto: "(...) Sulla croce,nella morte del suo Figlio, Dio ci ha dato la prova suprema del suo amore. Permezzo della croce di Cristo, Egli ci ha riconciliati con sé. Questa veritàfondamentale della nostra fede ha oggi tutta la sua attualità.

E' la rivelazione che tuttal'umanità attende: sì, Dio è vicino con il suo amore a tutti e amaappassionatamente ciascuno. Il nostro mondo ha bisogno di questo annuncio, malo possiamo fare se prima lo annunciamo e lo riannunciamo a noi stessi, sì dasentirci circondati da questo amore, anche quando tutto farebbe pensare ilcontrario (...) Tutto il nostro comportamento dovrebbe rendere credibile questaverità che annunciamo. Gesù ha detto chiaramente che prima di portare l'offertaall'altare dovremmo riconciliarci con un nostro fratello o sorella se essiavessero qualcosa contro di noi (cf Mt 5,23-24) ...  amiamoci come lui ci ha amati, senza chiusuree pregiudizi, ma aperti a cogliere e apprezzare i valori positivi del nostroprossimo, pronti a dare la vita gli uni per gli altri. Questo è il comando pereccellenza di Gesù, il distintivo dei cristiani, valido ancora oggi come aitempi dei primi seguaci di Cristo. Vivere questa parola significa divenire deiriconciliatori".4

Vivendo così, arricchiremo lenostre giornate con gesti di amicizia e riconciliazione nella nostra famiglia etra le famiglie, nella nostra Chiesa e tra le Chiese, in ogni comunità civile ereligiosa a cui apparteniamo.                             

 Letizia Magri

 

Archivio

I Power Point pubblicati su questo sito possono essere divulgati e pubblicati su altri siti senza apportare alcuna modifica al testo e alle immagini, è vietata qualsiasi riproduzione su DVD per uso commerciale. Anna Lollo e la direzione del Santuario declinano ogni responsabilità.

© 2015 - Santuario San Calogero
San Salvatore di Fitalia (ME)
direzione@santuariosancalogero.org.
Telefono/Fax 0941 486014

Coordinate Bancarie
Codice IBAN IT47 K076 0116 5000 0005 2662 681
Codice BIC/SWIFT BPPIITRRXXX
CIN  K   -  ABI   07601     CAB   16500 
N° CONTO 000052662681

Verifica su noicattolici.it
vota questo sito su noicattolici.it
Totus Tuus
Powered by Genesit